Occupazione, lo scenario sulle retribuzioni e il costo del lavoro per i dipendenti privati

In aumento posizioni lavorative e dipendenti. Retribuzioni orarie mediane invariate. I dati sono riferiti al 2021.

192
stop cellulari classe
stop cellulari classe
Pubblicità in concessione a Google

Nel 2021, nel settore privato extra-agricolo sono attive 19,5 milioni di posizioni lavorative dipendenti (+6,9% rispetto al 2020), per un totale di 15,4 milioni di lavoratori (+3,5%). Tra i lavoratori, il 17,8% ha occupato più di una posizione nel corso dell’anno.

L’input di lavoro per posizione lavorativa, in mediana, cresce rispetto al 2020 del 6,6% in ore lavorate e dell’1,5% in ore retribuite (diminuisce sul 2019 del -2,1% e
-2,6% rispettivamente).

Pubblicità in concessione a Google

Il valore mediano della retribuzione lorda annua per posizione lavorativa raggiunge 12.139 euro (+3,6% rispetto al 2020 e +0,2% sul 2019).

1,3 milioni di posizioni lavorative, il 6,6% del totale (quota in calo di 0,3 punti percentuali rispetto al 2020, invariata rispetto al 2019), percepiscono una retribuzione lorda oraria inferiore a 7,79 euro, inferiore cioè ai due terzi della mediana (low pay jobs).

A darne comunicazione l’ISTAT (Testo integrale e nota metodologica).

Pubblicità in concessione a Google
FONTEistat.it
Articolo precedentePuglia, si cerca insegnante scomparsa. Ore di angoscia
Articolo successivoMuseo Storico della Terza Armata, a Padova il ricordo di eroismo e sacrificio