Truffa Ciao Mamma ho perso il Telefono

Generata da hackers senza scrupoli è particolarmente “diabolica” perché fa leva sull’affetto e sui sentimenti tra madri e figli

3069
Truffa Ciao Mamma
Truffa Ciao Mamma
Pubblicità in concessione a Google

Ciao mamma ho cambiato numero di telefono: si fa giusto in tempo a non cadere in una delle tante trappole che circolano in rete che già ne è pronta una nuova.

Ecco infatti l’ultima arrivata tra le truffe via Whatsapp: arriva un messaggio da un numero che non si ha in rubrica che recita: “Ciao Mamma, ho cambiato numero di cellulare”, oppure in altre versioni simili: “Ciao mamma, ho perso il telefono, puoi chiamarmi qui”, oppure “Ciao mamma, si è rotto il telefono, questo è il mio nuovo numero” e altre frasi somiglianti. L’invito è comunque quello di sostituire il numero precedente con quello dal quale proviene il messaggio.

Pubblicità in concessione a Google

Come si perpetra la Truffa Ciao mamma

Questo tipo di frase si diffonde in maniera virale, ma sicuramente tra i milioni di utenti di Whatsapp, raggiungerà delle mamme, che prese subito dall’amore che lega ai loro figli, provvedono tempestivamente a ricontattarli, interessarsi, chiedere.

E qui la truffa Ciao mamma va avanti e arriva all’obiettivo: una richiesta di denaro per far fronte all’imprevisto. Se il messaggio raggiunge donne che non hanno figli o altre categorie, si penserà sicuramente ad un errore di invio o una interferenza; chi è mamma invece , e ancor più chi ha dei figli lontani che non vivono in casa, potrebbe sicuramente cascarci.

Quindi la persona truffata risponde al messaggio e cerca di aiutare: la richiesta di solito è l’invio di denaro, una ricarica telefonica una ricarica della carta di credito… Dopo la prima richiesta poi ne seguono altre simili, e la truffa si perpetra.  Di solito si tratta di richieste per importi minimi, non troppo elevati e quindi è ancora più facile che molti ci caschino.

Perché la truffa Ciao mamma è così diabolica

Questa truffa generata da hackers senza scrupoli è particolarmente “diabolica” perché fa leva sull’affetto e sui sentimenti tra madri e figli. Non è un messaggio freddo come quello della truffa del pacco postale fermo in filiale, o del “Sei tu in questo video?”… “Ciao mamma” è tra le espressioni più cariche di tenerezza nei dialoghi famigliari.

Quindi facendo leva proprio su questo amore e sull’apprensione delle mamme che potreggono i figli in ogni genere di difficoltà, si porta avanti un piano meschino per accaparrarsi delle somme di denaro, o più ancora tipo credenziali e password per conti online ecc…

Come nelle precedenti occasioni, l’invito è quello di non essere avventati, ma difendersi e fare le opportune verifiche. Chiamare i propri figli al solito numero, prima, per accertarsi; prestare attenzione, parlarne con qualcuno; non rispondere e bloccare il contatto. Nel caso possiate esserci cascati recatevi tempestivamente dalle autorità competenti, tipo forze dell’ordine, polizia postale.

Pubblicità in concessione a Google
Articolo precedenteSi possono prevenire i disastri meteorologici?
Articolo successivoTerremoto di magnitudo 4.1 vicino a Genova, sospesi i treni verso Levante. Scosse anche in Emilia e in Toscana